Salta al Contenuto
edizione 2015 25, 26, 27 Marzo Università Bocconi - Milano
 
25 marzo 2015

Millennials, i risparmiatori di domani

Anche se tecnologicamente più alfabetizzati, alla base dei desideri della generazione Y ci sono ancora gli stessi obiettivi delle generazioni precedenti

Secondo le ultime rilevazioni disponibili l'investitore medio ha 55 anni, un titolo di studio elevato ed è domiciliato nel Nord del Paese: una situazione rimasta tendenzialmente invariata nonostante i record di raccolta registrati negli ultimi 2 anni. Ma questo scenario non è destinato a rimanere invariato. Un'altra generazione si prepara a entrare nel mondo del risparmio: la generazione y.

Dopo quella dei Baby Boomers, quella dei Millennials (così vengono identificati tutti i nati dal 1980 al 1994) è la generazione più numerosa ed è fortemente influenzata dalla tecnologia, e questo impatta su tutte le scelte di vita, compreso il risparmio. Anche se i Millennials sono, infatti, tecnologicamente più alfabetizzati, alla base dei loro desideri, secondo molte ricerche, ci sono ancora gli stessi obiettivi delle generazioni precedenti: matrimonio, casa, figli. Ma, secondo alcuni, sono anche la generazione delle "false partenze", ovvero la generazione di coloro che ritardano ogni tipo di scelta e azione concreta.

Sarà così anche per il risparmio? I Millennials cambieranno le logiche dell'industria o, anche su questo fronte, daranno il via a una "falsa partenza"? Difficile stabilirlo a priori, ma di certo chi appartiene a questa generazione si presenta all'appuntamento con il risparmio con strumenti e competenze diverse rispetto alle generazioni precedenti.

Volenti o nolenti saranno loro i "risparmiatori di domani" e a loro è dedicato, durante il Salone del Risparmio 2015, il convegno che si terrà presso l'Auditorium dell'Università Bocconi, il prossimo 25 marzo a partire dalle 12.45. Durante l'evento saranno presentati i dati di un sondaggio condotto sui giovani della generazione Y e si confronteranno sul tema, moderati da Paolo Zucca (Responsabile Plus24): Andrea Pennacchia (Amministratore delegato di Ubi Pramerica e Presidente del comitato comunicazione di Assogestioni), Santo Borsellino (Amministratore Delegato di Generali Investments Europe), Marco Carreri (Amministratore Delegato di Anima Holding) e Diego Martone (Presidente e Amministratore Delegato Demia Studio Associato).